LA JOYSPORT ROMA POWERLIFTING IN VALSUGANA – CAMPIONATI ITALIANI FIPL DI POWERLIFTING 2016

Banner Roma Powerlifting

Trasferta a Levico Terme in Valsugana   per il team JoySport Roma Powerlifting dove si sono svolti dal 14 al 17 aprile 2016 i  XXXIV campionati Italiani di Powerlifting FIPL (Federazione Italiana Powerlifting ) . La squadra  era composta per l’occasione dai seguenti atleti : Salemme Maria Pia nella categoria -52kg ; Cristiana Velonà e Cristina De Martin nella categ. – 57 kg ; Giacomo Tonchei nella categoria – 74 kg ; Michele Torcasio nella categoria -83 kg; Michele Lestini nella categoria -120 kg ed il loro coach Giorgio Agostinoni . Una gara diffici13059416_1154317114607812_859748555_nle dove i più forti e le più forti atlete italiane si sono dati appuntamento nella maestosa  location  del  Pala-Levico da cui si può ammirare  la  stupenda cornice del lago di Levico e le alte montagne che fanno da contorno. La prima  a scendere in Pedana è stata Maria Pia, l’atleta veterana in senso sportivo, pluridecorata in campo nazionale ed internazionale. Purtroppo Pia era reduce da un infortunio alla schiena, causato  nei giorni precedenti da una banale scivolata in scooter  e la sua presenza è stata  incerta fino agli ultimi giorni. Malgrado la situazione non ottimale la nostra atleta è riuscita a portare a casa un ottimo terzo posto con 127,5 – 67,5 – 135  chili sollevati rispettivamente nello squat, la panca e lo stacco. Nel pomeriggio è stato il turno di Giacomo che dopo una ferrea dieta pre gara è riuscito a contenere il peso corporeo per la categoria -74 kg a lui più congeniale. Giacomo con già buona esperienza nelle competizioni, è un atleta juniores in crescendo  e come da copione si è esibito nelle giuste alzate provate  nei test  13023386_1154316914607832_1432180614_ned è riuscito nello squat a collezionare ben 3 prove valide con 9 luci bianche bloccando il tabellone ad un ottimo 242,5 kg. per seguire con un ottima panca a 155 kg ed uno stacco di 200 kg.  Il 9° posto finale del nostro atleta è molto influenzato da un handicap per l’ultima specialità del DL che spesso gli preclude posizioni migliori, questo intralcio è dovuto soprattutto a problematiche fisiche che hanno le loro origini in un vecchio e violento trauma accorso in più giovane età .

Nel giorno successivo è stato il turno di Cristiana e Cristina., la prima era al suo esordio ed ha strabiliato tutti per le sue prestazioni di rilievo con alzate degne di atlete  con ben più ampia esperienza . La gara di Cristiana è stata funestata nella prima prov13001331_220887381614542_4449908095523757148_na di squat, da una decisione molto discutibile da parte della giuria di controllo  che ha ribaltato  il verdetto degli arbitri in pedana che12973176_797939577003918_7992187646239185500_o avevano dato l’alzata valida. Malgrado la corsa in salita, l’atleta ha saputo risollevarsi dalla situazione e riprendere in mano le redini della competizione con il terzo ed ultimo squat a 150 kg per poi piazzare  un ottimo 75 kg di panca ed un 150 di stacco, sfiorando per mancata chiusura i 160 kg e classificandosi al 4° posto. Della stessa categoria delle -57 kg faceva parte anche Cristina, un atleta un po’ più esper13084119_1154316924607831_794705877_nta che ha cercato di riscattare le sfortunate prestazioni delle competizioni precedenti che non erano state all’altezza delle sue effettive capacità. Purtroppo anche questa non era la giornata giusta e la nostra trevigiana  è incappata in un’altra giornata “no” che non gli ha permesso di esprimersi come avrebbe voluto, considerati anche i test pre gara che lasciavano intravedere ben altri carichi . Speriamo che il periodo nero finisca presto, comunque al termine della competizione l’atleta si

class12983978_1123831527679901_6457818006387139434_oificava al 7 posto con 110-57,5- 132,5 kg sollevati nelle tre alzate. Nel pomeriggio della stessa giornata entra in competizione Michele Torcasio nella categoria -83 kg , Michele è alla sua seconda competizione con attrezzatura, quindi non vanta ancora la giusta esperienza per poter esprimersi al meglio, malgrado  un notevole potenziale genetico . Anche la crescita del nostro atleta è stata esponenziale, rispetto la prima gara di ottobre 2015 infatti il nostro Mike è riuscito a classificarsi all’8° posto di una categoria agguerritissima con un ottimo 240-175 e 245 per lo stacco.  La domenica infine è stato il turno del gigante Michele Lestini, 116 kg al peso corporeo, anche lui alla sua seconda gara attrezzata. Un altro che assieme all’altro Michele ha doti non comuni rilevate  soprattutto nello squat dove ha emozionato il team con un 327,5 kg fatti facilmente alzata che poi è risu13051580_1151814004858123_3901360313996799687_nltata essere la più alta della sua categoria -120 kg. Nelle altre due alzate ha pagato un po’ il pegno della mancanza di attrezzatura adeguata, una maglia logora comprata usata ed un vecchio corpetto cucito più volte che viene utilizzato anche nello squat. Anche per Michelone un ottimo 4° posto in una categoria di giganti con 327,5- 210 di panca e 277,5 nello stacco. Al termine delle 5 giornate il team che non era al completo degli organici ed è in fase di costruzione essendo per gran parte formato di atleti giovani, si è piazzato al 13° posto nella classifica generale a squadre maschile ed al 6° posto in quella femminile.   Il prossiIMG_0495mo appuntamento sarà per il Campionato Italiano Classic di Powerlifting  FIPL in quel di Parma a giugno 2016 in quell’occasione il team Joy Sport – Roma Powerlifting schiererà uno squadrone al completo. Doverso come al solito un riconoscimento  alla FIPL  per l’ottima organizzazione della competizione.

Related posts

Leave a Comment